Musical.ly, le origini del social e la sua evoluzione

Un po’ di storia fa sempre bene, nasce Musical.ly  

Alex Zhu e Luyu Yang noti ai media per essere i fondatori di Musical.ly, piattaforma di live streaming video in diretta divenuta in breve tempo un fenomeno che ha conquistato un enorme pubblico in tutto il mondo popolare soprattutto tra i ragazzi: il 75 per cento di chi la usa è di sesso femminile e il 54 per cento ha tra i 13 e i 24 anni.

Ma prima di entrare nel tecnico vi racconto un po di storia della società e dei suoi fondatori, chi sono Alex e Luyu, i due ragazzi che hanno creato questa incredibile piattaforma

Alex Zhu cresciuto in Anhui una provincia della Cina orientale da una normale famiglia cinese, si distingue fin da subito frequentando una delle più prestigiose università dello stato, la Zhejiang laureandosi in Ingegneria civile nel 2000. Dopo aver terminato gli studi viene assunto a capo team di WebEx per la progettazione di un software di video conferenza che successivamente venne acquisito dalla nota multinazionale Cisco. Nel 2010 Zhu approda negli Stati Uniti trovando un occupazione presso la SAP nella Bay Area. In questo primo periodo si appassionò alle forme di istruzione ed assieme a Luyu decide di sviluppare un social network app con scopi educativi chiamato Cicada, dove gli utenti potevano imparare ed insegnare diverse materie mediante brevi video (3–5 minuti). Tuttavia, pur avendo trovato degli investitori disposti a investire nel progetto circa 250.000 dollari da venture capital, la piattaforma non ebbe successo, Zhu disse in un’intervista che quando lanciarono l’app sul mercato si resero conto che il progetto non sarebbe mai ufficialmente decollato.

Il suo team non aveva notato che i video impiegavano troppo tempo per essere creati. I creatori delle lezioni avevano delle difficoltà nel condensare la loro esperienza in tre minuti. La creazione ed il consumo dei contenuti a cui avevano pensato per questa tipologia di applicazione avrebbero dovuto essere della durata di pochi minuti e secondi, non di ore. L’idea non era divertente e non attirava gli adolescenti. 👇

LONDON, ENGLAND – DECEMBER 06: Co-founder and Co-CEO of musical.ly Alex Zhu

Cosa avranno fatto Alex Zhu e Luyu Yang?

I due soci erano rimasti con solamente l‘8% del capitale ma invece che mollare e restituire la somma, decisero di rimboccarsi le maniche e trovare una nuova idea. Il problema stava nel trovare un trend prima che finisse tutto il denaro a disposizione ma quando tutto stava per andare storto Zhu ebbe un illuminazione. Durante un viaggio in treno con destinazione Mountain View, Zhu notò un gruppo di giovani adolescenti chiassosi, una metà ascoltava della musica mentre un altra metà si faceva video selfie con il proprio cellulare condividendoli poi con il gruppo. Fu questo il momento magico… tutto si concretizzò, Zhu si rese conto che poteva combinare video e musica, creando un social network finalizzato al target della prima infanzia.

Ma quando si ha una idea straordinaria per concretizzarla cosa ci vuole?? Un team straordinario!

In soli 30 giorni questa idea si concretizzò e nell’agosto 2014 l’app venne ufficialmente pubblicata. Zhu disse che appena pubblicarono l’app sui digital store (iTunes), si resero conto che l’idea aveva un potenziale enorme. I dati parlavano da se, circa 500 persone la scaricavano ogni giorno e dato ancora più importante gli utenti la continuavano ad utilizzare periodicamente tornando sull’app. Questo però non bastava a salvare l’azienda, la crescita risultava infatti troppo lenta, cosi nell’Aprile 2015 il team decise di apportare delle modifiche al design con l’inclusione del logo nei video condivisi dagli utenti.

Si erano infatti resi conto che moltissime persone condividevano i video su altri social senza però che il logo dell’app fosse visibile e facilmente visualizzabile dopo la condivisione. Apportata la nuova modifica ogni video veniva marchiato Musical.ly cosa che ne facilitò ancora di più la diffusione ed il branding.

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

Continua a seguire la serie TikTok Specialist Series, ti fornirò moltissime tips sul nuovo social del momento! 💣 Ascolta il podcast completo 👇

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *