[Seconda Parte] Marketing Autentico: gli influencer di Instagram passano ai contenuti imperfetti

In questo secondo articolo della serie Branding & Influencer nel marketing autentico parleremo di:
– Instagram VS realtà
– Il potere delle stories
– Influencer e autenticità del marchio

Branding & Influencer nel marketing

L’ascesa del meme “Instagram Versus Reality” fornisce ulteriori prove del fatto che gli utenti cercano contenuti più realistici e comprensibili, il marketing autentico è più che mai necessario. Inizialmente lo stile di vita ricercato e da sogno dell’influencer era molto di voga, ora tuttavia, molti utenti sono meno attratti da questo tipo di approccio e sono più coinvolti da contenuti realistici, genuini ed autentici su cui possano far riferimento.

Spesso le foto di instagram subiscono grandissime modifiche grazie all’applicazione di software come Photoshop, Lightroom e molti altri. Da un po’ di tempo sul web sono comparsi i primi meme dove è possibile rendersi conto, confrontando visivamente due immagini come effettivamente queste foto subiscano rilevanti modifiche. Molti prendevano in giro i personaggi famosi per la notevole differenza tra i contenuti online e la vita reale, ora tutto questo ha investito anche il mondo degli influencer, creando una tendenza iniziata a fine aprile del 2019.

Il potere delle stories

Le storie di Instagram sono il mezzo più sincero rispetto ai contenuti tradizionali e hanno principalmente un livello di engagement maggiore sugli utenti più giovani.

Non è un segreto che la funzione Stories sia salita alle stelle, grazie agli utenti più giovani che sfruttano questa funzione di video temporaneo dalla durata di 24h. Le storie di Instagram tendono a essere separate dai filtri colorati e dalla perfezione che definiscono i contenuti statici della piattaforma. Il fatto che gli utenti più giovani attribuiscano maggiore valore ai contenuti autentici spiega perché le storie di Instagram siano così popolari.

Le stories hanno conquistato tutti, dagli influencer alle multinazionali, dai politici ai semplici utenti che hanno capito le potenzialità e il legame più forte che generano con la propria fan base. In linea con le preferenze dei consumatori per UGC, anche le aziende di maggior successo includeranno questo mezzo coinvolgendo i loro dipendenti, clienti reali e influencer per raccontare le loro realtà quotidiane interne. La NASA ad esempio, ha chiesto ai propri dipendenti del perché fossero orgogliosi di lavorare nell’azienda documentandolo tramite stories. Questo approccio realistico e senza sceneggiatura ha generalmente coinvolto di più l’utente medio di Instagram facendolo avvicinare alla realtà aziendale.

Tuttavia, le Storie sono più potenti se utilizzate dagli influencer più popolari, come i Chromo-Influencers ™. Gli utenti hanno maggiori probabilità di fidarsi di questi influencer e spesso vedono le loro storie come più autentiche e riconoscibili.

Influencer e l’autenticità del marchio

Per quanto riguarda la percezione dei consumatori, i dati dimostrano come quest’ultimi tendano a fidarsi più degli influencer che dei marchi. Indipendentemente dall’autenticità, i contenuti brandizzati incidono solo su un quarto dei millennial. Gli influencer, d’altra parte, possono avere un impatto molto più diretto sulle decisioni di acquisto dei consumatori.

Secondo eMarketer, la maggior parte delle donne ha effettuato un acquisto dopo che un influencer ha raccomandato un dato prodotto. Allo stesso modo, L2 ha dimostrato che gli influencer possono aumentare il coinvolgimento verso il brand del 20% con delle semplici foto. Ciò è dovuto alla maggiore fiducia che gli influencer hanno rispetto ai marchi. Mentre Instagram sta ancora cambiando in modo autonomo, è probabile che quell’aumento di contenuti imperfetti vedrà una continua crescita nell’impegno e nell’autenticità portando dei benefici davvero interessanti.

La spaccatura tra marketer e consumatori mostra che il marchio e il marketing autentico risulta a dir poco non ancora sfruttato a pieno. L’importanza dell’autenticità aziendale continuerà probabilmente a plasmare il panorama dell’influencer marketing nel prossimo futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “[Seconda Parte] Marketing Autentico: gli influencer di Instagram passano ai contenuti imperfetti”