FILOSOFIA di Minfluencer.BLOG

Dove è più luce

Un vicino trovò Nasruddin in ginocchio intento a cercare qualcosa.
” Cosa stai cercando Mullah? “.
” La mia chiave. L’ho persa”.
E i due uomini s’inginocchiarono per cercare la chiave perduta.
Dopo un po’ il vicino disse:” Dove l’hai persa? “.
” A casa “.
” Santo cielo! Ma allora perché la cerchi qui?”
” Perché qui c’ è più luce “.

“Anthony De Mello, Il canto degli uccelli”

La filosofia con cui nasce questo blog è quella di indirizzare la luce nel posto giusto in cui poter trovare la propria chiave. Oggi Instagram è luogo saturo, competitivo, una corsa all’oro per accaparrarsi un proprio spazio di visibilità e troppo spesso chi ci prova cerca la propria chiave sotto la luce sbagliata.

La forte competizione ha portato e continua a portare gli utenti a trovare scorciatoie che spesso si rivelano inefficaci e contro producenti. Qualcuno ci è riuscito, qualcuno ci sta riuscendo, ma forse non sa che sta costruendo un castello di carta.

Il vero successo non sono le metriche di vanità sulle quali abbiamo puntato i riflettori, non sono il numero di follower, non sono il numero di like e Instagram negli ultimi mesi ci ha dato un chiaro segnale oscurandone il numero. Il vero successo sta nella qualità dei contenuti che produciamo, è il coinvolgimento che riusciamo a generare con la nostra community (se pur piccola). Se produciamo dei contenuti dettati in primis dalla passione invece che dall’ambizione, la community non sarà destinata a rimanere tale (piccola).

Il nostro impegno e la nostra passione verso il mondo social ci ha spinto a creare questo blog secondo un’etica di sensibilizzazione ad un utilizzo corretto della piattaforma.

Raccogliamo le testimonianze degli influencer che hanno costruito il loro successo coltivando la propria passione e la propria community secondo i valori di meritocrazia, sacrificio e trasparenza che anche noi condividiamo. Il nostro impegno è quello di creare una community tra influencer e aspiranti tali, che grazie alle storie di successo dei primi possano ispirare e aiutare i secondi a fare luce nel posto giusto in cui trovare la propria chiave.

 

Ivan e Michele